Impianto su singoli denti

Gli impianti dentali sono radici in titanio, usati per sostituire denti ormai persi.


Il primo step prevede un accurato controllo della situazione orale e delle condizioni di salute generale. Quindi si procede ad un esame radiografico che ci consente di valutare la quantità e la qualità di osso presente. A questo punto, si programma la seduta di inserimento implantare.

La tecnica tradizionale prevede un tempo di attesa di 4 mesi per l'arcata superiore e di 2 mesi per quella inferiore, prima di procedere con la fase protesica. Ove risulta necessario per questioni estetiche e sia consentito dalla qualità dell'osso, possiamo procedere con il carico immediato, ovvero la consegna del lavoro protesico in 24h.

La domanda più frequente dei nostri pazienti è "perché ricorrere ad impianto dentale piuttosto che ad un classico ponte su denti naturali". Innanzitutto, per un "risparmio biologico", visto che il ponte prevede di limare i due denti pilastro, sacrificando tessuto dentale sano; in secondo luogo, semmai un giorno dovesse insorgere un problema protesico, questo coinvolgerebbe un singolo elemento e non tre denti, come accade con il ponte. In ultima istanza, per quanto riguarda l'aspetto economico, il costo di 1 impianto è pari al costo di un ponte a 3 elementi...Dunque, perché non ricorrere alla soluzione alla soluzione migliore che si possa offrire?

Un'altra domanda ricorrente è relativa al dolore. A questo proposito, sfatiamo un mito!!! GLI IMPIANTI DENTALI NON SONO DOLOROSI e quando i nostri pazienti tornano nei giorni successivi per un controllo, ci riferiscono che hanno ripreso a mangiare il giorno stesso dell'intervento senza alcun problema!

Se hai altri dubbi o domande, contattaci e vieni a trovarci senza impegno; ti spiegheremo al meglio tutto ciò che c'è da sapere e ti faremo un preventivo personalizzato.